Home Copia Digitale Edizione Luglio 2020 (copia digitale)

Edizione Luglio 2020 (copia digitale)

PIPPO ALTOMARE, Time Flows, cm 120 x 80, acrilico su tela, 2018
L’artista vive in Sicilia (Sperlinga), dove è nato a Nicosia l’8 aprile 1958. Ha frequentato l’Istituto Statale d’Arte e l’Accademia di Belle Arti di Catania.
Attratto dai fenomeni artistici americani, nel 1977 ha soggiornato per tre mesi a New York, dove ha avuto modo di visitare gallerie d’arte e musei. In un secondo viaggio, qualche anno più tardi, a Miami (Florida), ha approfondito strategie commerciali e allestimenti degli spazi espositivi.
Nel 1987 si è trasferito a Roma, dove per quasi 10 anni ha lavorato come segretario e artista nella Galleria d’Arte dei Banchi Nuovi; qui ha avuto modo di conoscere e frequentare i più importanti artisti italiani e stranieri stringendo un buon rapporto di comunicazione con Giulio Turcato, Carla Accardi, Pietro Consagra, Uncini, Achille Pace, Elio Marchegiani, Michele Cossyro, Salvatore Emblema.
Nella sua attività sperimentale ha attraversato con risultati di grande interesse la scultura e le perfomance art, ma il terreno che privilegia è quello della pittura. Sono diversi i musei, le raccolte pubbliche e i luoghi d’interesse che ospitano in permanenza le sue opere.
È stato docente nelle Accademie di Belle Arti di Carrara, Firenze, Lecce, Roma, Sassari e dal 2013 insegna Decorazione all’Accademia di Catania.

Articoli Recenti

Le “quattro patrie” di Alessandro Tessari

Nel nostro tentativo di dire quanto pathos e quanta vita si ravvisi in questo “messaggio in bottiglia”: l’ultima (per poco) pubblica­zione (edita...

Pasolini e la poetica del “rustico amore”

Lo sguardo rivolto all’esterno della Casa Co­lussi, sede del Centro Studi Pasolini di Ca­sarsa (Pordenone), è la focalizzazione fisica di un punto...

Yan Pei-Ming: quando l’arte diventa storia

Il Palazzo dei Papi e la Collezione Lambert hanno ospitato ad Avignone Tigres et vau­tours (Tigri e avvoltoi), una interessantissi­ma mostra dedicata...