Home Copia Digitale Edizione Maggio 2020 (copia digitale)

Edizione Maggio 2020 (copia digitale)

LEONIDA DE FILIPPI, Bullet, cm 60 x 60, tecnica mista su carta, 2019 (b)
Leonida De Filippi nasce a Milano nel 1969, si laurea in scenografia all’Accademia di belle arti di Brera dove tuttora insegna tecniche extramediali, corso in cui studia e approfondisce il rapporto tra le nuove tecnologie e le arti visive. Ha insegnato inoltre nelle accademie di belle arti di Venezia e Carrara.
Il suo percorso creativo si articola inizialmente sulla pittura informale, successivamente nel suo percorso artistico utilizza diverse tecniche tra cui la serigafia. Il lavoro attuale tiene conto del rapporto tra arte e tecnologia, tra uomo e macchina, creando nuovi modelli di percezione attraverso una visione alterata, modificata, sganata, l’occhio infatti è sempre più condizionato da filtri e amplificazioni artificiali tramite i quali l’immagine viene acquisita, letta e tradotta, le opere si raccontano in un esperanto pittorico che vive e respira attraverso i media.
Ha esposto per la fondazione tedesca VAF Stiftung alla “Stadgalerie” di Kiel, alla Kunstetlerhaus di Graz e allo ZKM, Zentrum fur Kunst und Medientechnologie di Karlsruhe e al MART di Rovereto.
Nel 2008 fonda con Paola Ferrario “The Sense of Art”, associazione umanitaria no profit.

Articoli Recenti

Le “quattro patrie” di Alessandro Tessari

Nel nostro tentativo di dire quanto pathos e quanta vita si ravvisi in questo “messaggio in bottiglia”: l’ultima (per poco) pubblica­zione (edita...

Pasolini e la poetica del “rustico amore”

Lo sguardo rivolto all’esterno della Casa Co­lussi, sede del Centro Studi Pasolini di Ca­sarsa (Pordenone), è la focalizzazione fisica di un punto...

Yan Pei-Ming: quando l’arte diventa storia

Il Palazzo dei Papi e la Collezione Lambert hanno ospitato ad Avignone Tigres et vau­tours (Tigri e avvoltoi), una interessantissi­ma mostra dedicata...